• Wedding

    La giusta skincare per la sposa

    Qual è la skincare giusta per una sposa? Da dove si inizia?
    Quali sono i passaggi fondamentali per arrivare raggianti al giorno del sì?

    Sul web è difficile orientarsi in modo autonomo, l’offerta in campo estetico-cosmetico è davvero molto ampia e spesso le informazioni che troviamo sono difficili da interpretare.

    Per esempio: cosa si riesce a fare a casa e quando invece si deve andare dall’estetista?

    E poi: quanto tempo prima della data delle nozze si deve iniziare ad adottare una giusta routine di bellezza per avere un ottimo risultato?

    Per rendere questo articolo più completo e credibile, ho chiesto l’aiuto di un’esperta del settore: una brava estetista. Lei è Silvia Babuin, ha la mia età ed ha creato un piccolo business in una cittadina vicina alla mia.

    Officina delle Coccole è un centro estetico che mette la pelle del viso in primo piano, perchè i trattamenti  vengono eseguiti secondo un metodo messo a punto da Silvia e che prende il nome di Skin Rebalance.

    Dopo i trattamenti istituto, è anche possibile acquistare i cosmetici a marchio Officina’s, nati dalla collaborazione tra Silvia e un importante laboratorio cosmetico italiano.

    Io ho provato Supreme Rebalance, il loro trattamento di pulizia del viso.

    L’ho trovato non invasivo, davvero consigliatissimo: la diagnosi iniziale viene fatta con un’apposita strumentazione (così ho capito qual’è il mio tipo di pelle e quali sono i prodotti giusti per trattarla a casa).

    Quello che segue è una pulizia profonda, rilassante come un massaggio, per nulla dolorosa, che mi ha lasciato la pelle morbida e luminosa.

    Passo ora la parola a Silvia, che darà risposta ai quesiti che avevo rivolto al web:

    “La domanda fondamentale è: perché prendersi cura della pelle del viso prima del matrimonio?

    Sembra una domanda scontata, ma ho visto molte spose negli anni chiedere di fare la classica pulizia del viso qualche giorno prima del matrimonio senza capirne bene i benefici, come fosse un passo obbligatorio da fare, così, solo per sentito dire. Semplicemente, trattare il viso prima del matrimonio significa arrivare al giorno del sì, con una pelle rinnovata, luminosa ed idratata.

    Ma c’è di più: il viso sarà perfettamente preparato per consentire alla vostra make-up artist di eseguire un trucco memorabile che vi renderà esseri meravigliosi e radiosi!

    Step numero uno.

    Cominciamo da una beauty routine corretta, ovvero: quello che possiamo fare noi a casa tutti i giorni per la nostra pelle.

    Quotidianamente possiamo fare davvero molto, con gesti semplici: i prodotti da utilizzare devono essere pochi ma giusti.

    Ecco i fondamentali:

    • detergente
    • tonico
    • struccante per gli occhi
    • contorno occhi
    • siero
    • crema

    Come si usano?

    La detersione del viso la consiglio solo una volta al giorno (la sera), perché in questo modo non alteriamo il film protettivo che riveste la nostra pelle e, a lungo andare, la proteggiamo da irritazioni che possono manifestarsi con rossori o brufoletti.

    Come si fa?

    Con un prodotto facile (in gel o crema) che si stende direttamente sul viso, si lavora con acqua fino a produrre una schiumetta e si sciacqua con un panno in microfibra bagnato.

    E’ un passaggio fondamentale per liberare la pelle dai residui di make-up e prepararla al meglio alle “cure notturne”.

    La mattina, al risveglio è sufficiente un risciacquo veloce con acqua.

    Non sono una fan sfegatata del tonico e lo prescrivo solo in pochi casi; per esempio, se la pelle è mista o impura, consiglio di passare (su un’ovatta di cotone, dopo l’acqua), una lozione azione astringente ed antibatterica per tenere sotto controllo la carica batterica e modulare l’acidità della pelle.

    Ora veniamo al contorno occhi: questa zona è davvero speciale, perché ha uno spessore ed un pH diverso dal resto del viso. Questo è il motivo per cui richiede cure particolari.

    Un sì deciso dunque a struccante e contorno occhi.

    Il primo si applica su un dischetto di cotone e si usa con delicatezza per rimuovere il make up con movimenti dal basso verso l’alto e viceversa.

    Il secondo, invece è un prodotto di idratazione specifico. Il contorno occhi, infatti, è una leggera emulsione dalla consistenza di un latte o di un gel, che si applica con movimenti circolari sulla palpebra fissa e sulla zona delle occhiaie.

    Eccoci al prodotto che fa davvero la differenza: il siero.

    Questo prodotto è un concentrato di attivi che svolge un’azione importantissima sulla correzione degli inestetismi legati al viso: idrata in profondità la pelli secche, opacizza le pelli miste e lucide, attenua i rossori delle pelli sensibili e sfiamma le pelli soggette a brufoli, modulandone il pH.

    Per un’azione intensiva in vista del matrimonio, lo consiglio mattina e sera prima dell’applicazione della crema.

    La crema: deve essere usata tassativamente mattina e sera dopo il siero (ragazze, sforzatevi di metterla con costanza e vederete piccoli miracoli!).

    La crema da giorno è solitamente un’emulsione leggera, che insieme al siero forma un’ottima base per il trucco; quella per la notte è invece più ricca perchè di notte la pelle, che è in fase di riposo, assimila gli attivi in percentuale maggiore.

    Piccola parentesi sulla crema solare (che non ho messo in elenco per non spaventarvi): le creme hanno di solito un filtro al loro interno con una copertura minima (spf 15-20).

    Messaggio per le più brave: in realtà i filtri solari contenuti nelle creme non sono sufficienti a proteggerci da macchie e rughe!

    Se comprendiamo l’importanza del loro utilizzo, divengono importanti strumenti contro l’invecchiamento cutaneo, da applicare sopra la crema da giorno per tutto l’anno (sia d’estate che d’inverno).

    La bella notizia è che per ogni tipo di pelle esistono diverse formulazioni che proteggono senza ungere.

    E in istituto perchè si va?

    L’estetista, svolge in una prima fase un’azione di consulenza: come accennato da Silvia, dopo un’attenta analisi della pelle, consiglia quali sono i prodotti giusti da usare a casa e delinea il programma di lavoro in istituto, che verrà pianificato in base alla data del matrimonio ed in base alle esigenze della pelle.

    Il lavoro sul viso deve necessariamente partire almeno un mese e mezzo prima della data, sia per consentire alla pelle di massimizzare i risultati dei trattamenti intensivi che per dare il tempo alla beauty routine domestica di manifestare appieno tutto il potenziale.

    Il primo passo è la pulizia. Se eseguita con metodiche efficaci e poco invasive elimina il sebo in eccesso e rende la pelle più luminosa, senza irritare. Inoltre, consente una maggiore penetrazione degli attivi dei prodotti che si usano a casa tutti i giorni.

    Se la pelle è afflitta da inestetismi come impurità, rossori, secchezza, è probabile che un solo trattamento non riesca a fare il miracolo di donare una pelle perfetta. Ovviamente si valuta sempre caso per caso, ma in genere è sufficiente un trattamento alla settimana per un mese per riportare equilibrio, perché in questo modo si agisce rispettando il ciclo di rinnovo cellulare, che va dai 28 ai 40 giorni.

    Rispetto all’abbronzatura, come beauty specialist fatico a consigliare i solarium!

    Tuttavia, per chi vuole prendere un po’ di colorito, consiglio di iniziare con un ciclo di lampade un mese prima del matrimonio in modo da dare il tempo alla pelle di avviare la produzione di melanina con sedute brevi e ravvicinate (le prime due settimane è possibile esporsi ai raggi UV a giorni alterni, poi la frequenza si riduce a ad una o due volte alla settimana). Importante: le esposizioni vanno sospese la settimana del matrimonio, per non correre il rischio di avere la pelle lucida il giorno del sì.

    Insomma spose, tra i tanti impegni del periodo che precede il matrimonio, concedetevi una coccola, vi rilasserete e la vostra pelle vi ringrazierà!

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato su tutte le notizie di Chapeau